giovedì 18 ottobre 2018
Cenni Storici PDF Stampa E-mail
L’Ospedale Civile Casa di Riposo di Ostiano (Cr), fu fondato sotto la denominazione di “Ospedale Civico”, nel Comune di Ostiano, nell’anno 1600, dalla pietà generosa di un certo Bulone Giacobbe e successivamente accresciuta da altri benefattori fino ad oggi, numerati tutti in una iscrizione esistente nel peristilio dello stabilimento. Nel 1907, su progetto dell’ingegnere cremonese Ettore Signori, terminò la costruzione di un nuovo Ospedale, concepito per essere all’altezza dei tempi per igiene e decoro. La funzione di Ospedale continuò negli anni fino a tempi molto recenti (anni’ 58 – 60), compreso il pronto soccorso. Successivamente fu riconosciuta quale Istituzione Pubblica di Assistenza e Beneficenza che aveva come finalità l’assistenza ai cittadini bisognosi e come obiettivo quello di offrire servizi socio - sanitari e assistenziali in regime di degenza. Da allora la Casa di Riposo di Ostiano, si è identificata come Residenza Sanitaria Assistenziale (RSA) che costituisce una soluzione di cura e assistenza dell’anziano non autosufficiente quando le condizioni di salute o la rete dei servizi presenti sul territorio, non permettono la sua permanenza presso l’abitazione di residenza. Il ricovero in RSA risulta determinante in presenza di plurime patologie funzionali e cronico degenerative che necessitano, contemporaneamente, di un intervento clinico sanitario e di un intervento assistenziale continuativo. Nell’anno 2003 in attuazione delle disposizioni di legge entrate in vigore l’esistente IPAB stata trasformata in Azienda di Servizi alla persona con Decreto Regionale n. 16155 del 1.10.2003 sempre mantenendo quale sua attività principale quella di Residenza Sanitaria Assistenziale.